Il Ministero della Pubblica Istruzione ha diramato un comunicato in cui conferma quanto già trapelato, e cioè che alle ore 20 saranno ufficializzate le sedi delle prove preselettive per il concorso a cattedre 2012.

Non solo, oltre ai luoghi esatti in cui si terrà il “quizzone”, gli oltre 320mila candidati sono in fremente attesa di conoscere i quesiti da cui verranno pescati quelli che il candidato dovrà risolvere per accedere alla fase successiva del concorso.

Come anticipato, le domande saranno divise in 70 batterie da 50 quesiti ciascuna, per un totale di 3500 quiz da risolvere, sui quali, però, i papabili docenti non potranno conoscere le risposte esatte e questo per precisa volontà del Ministero di scoraggiare i furbetti in grado di memorizzare le successioni delle risposte.


Queste, nello specifico, le indicazioni divulgate dal Miur sul test preselettivo: ” Il simulatore riproduce, in 70 blocchi da 50 quesiti ognuno, le stesse modalità di funzionamento del software che sarà utilizzato nelle aule informatizzate destinate all’espletamento della prova preselettiva. Il simulatore consente, altresì, a ciascun candidato di avere il riepilogo delle simulazioni già effettuate.  Nei prossimi giorni sarà attivata una funzione che consentirà la segnalazione di eventuali osservazioni sui quesiti presenti nell’archivio.”

Insomma, informazioni col contagocce per i tantissimi candidati, i quali, da stasera, dovranno buttarsi a capofitto sui test, vista la scarsità di tempo a disposizione. Le prove, infatti, si svolgeranno nelle date del 17 e 18 dicembre prossimi, come ufficializzato nei giorni scorsi in Gazzetta.

Da ultimo, la nota del Ministero guidato da Francesco Profumo specifica che si potrà rivedere la prova sostenuta in sede di esame – che verrà estratta tra una delle 70 serie online stasera – a partire dall’8 gennaio 2013, accedendo al portale POLIS a questo link http://archivio.pubblica.istruzione.it/istanzeonline/

Per entrare nel sistema, ci si potrà registrare fino al 28 dicembre prossimo allo stesso indirizzo web riportato sopra. Ancora pochi dettagli, e la corsa alle cattedre sarà ufficialmente partita.

Vai allo speciale scuola di LeggioOggi

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteDecreto flussi 2012, i nuovi ingressi dei lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale
Articolo successivoDecreto flussi 2012, la circolare ministeriale congiunta

4 COMMENTI

  1. […] funzionante in grado di rilevare la correttezza o meno delle risposte date dal candidato? Il ministero dell’Istruzione ha delle responsabilità dirette in una cosa come questa? E’ possibile che sia un modo obliquo […]

  2. Non ci son parole…a commento di tanta stupida volontà a colpire una categoria già duramente colpita dalla volontà del governo in tutti questi ultimi anni…. ricorrere ad una scrematura sulla base di un test che tutto può rincorrere ma non certo la psicoattitudine di un essere vivente ad insegnare BENE la sua materia…. una vera vergogna

  3. “…precisa volontà del Ministero di scoraggiare i furbetti in grado di memorizzare le successioni delle risposte…”….Scusate ma sono vostre parole o parole del Ministro?…

  4. precisa volontà del Ministero di scoraggiare i furbetti in grado di memorizzare le successioni delle risposte…cioè?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here