L’Aquila, tribunale di Bazzano, la sentenza del processo alla commissione grandi rischi dopo il terremoto del 2009: condannati a sei anni di carcere e interdizione perpetua dai pubblici uffici i componenti della commissione Grandi Rischi, tutti ritenuti colpevoli di omicidio colposo plurimo e lesioni colpose. Avevano rassicurato gli aquilani circa l’improbabilità di una forte scossa sismica

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome