Potrebbe esserci una svolta clamorosa per quanto riguarda il concorso della scuola indetto da Francesco Profumo Ministro dell’Istruzione; è emerso, infatti, dall’incontro tenutosi ieri fra tecnici del Miur e la Gilda degli insegnanti che con ogni probabilità, o almeno ci sono tutte le intenzioni che sia così, la prima prova di preselezione del concorso avverrà on line, si avete capito bene, via internet. Le prime indiscrezioni riferiscono che per ogni candidato ci sarà una password che garantirà accesso e privacy e i quesiti saranno diversi addirittura per ciascun candidato, sia per modalità che per tempistica.

Se fosse realizzata questa modalità di selezione dei candidati sarebbe una novità assoluta per il sistema scolastico italiano, i dubbi e le perplessità sorgono immediatamente, il numero di candidati di cui si sta parlando è davvero oceanico, recenti stime designano in 160.000 il totale dei partecipanti al concorso a cattedre, il ministero e l’amministrazione a cui sarà affidata la prova sarà in grado di gestire una mole di lavoro così smisurata?

Lo scopriremo presto in realtà, dal momento che il ministro è intenzionato, tre settimane prima della prova, a mettere a disposizione una batteria di 3500 test che verranno utilizzati per l’approvazione selettiva che, come detto, si terrà on – line mediante password. Le domande previste dovrebbero essere 50, random, ossia scelte casualmente in un ventaglio di materie e saranno naturalmente tratte dalle batterie di test sopraccitati.


L’indiscrezione secondo cui il test avrebbe avuto 7 domande sulle conoscenze informatiche e 7 sulla conoscenza di una lingua comunitaria sono state confermate, inoltre è stato reso noto che i minuti a disposizione per completare la prova saranno 50, praticamente uno per domanda; a quanto pare il ministro adora i quiz, peccato non li debba fare lui se no si ricrederebbe sicuramente.La soglia di ammissione invece dovrebbe rimanere bloccata a 35 risposte corrette, dunque pare non sia stata soddisfatta la richiesta ministeriale di alzare la soglia per essere ammessi a 40 punti; maggiore precisione su questo punto, tuttavia, si avrà solo nei prossimi giorni.

Superato il test telematico preliminare, a cura di Cineca, che aveva già curato i test del Tfa, verranno inviati, divisi per classi di concorso, gli elenchi di chi supera la preselezione alle direzioni regionali. Le prove sono stabilite a livello nazionale e gli UU.SS.RR. potranno fare abbinamenti possibili e definire le sedi.

Secondo quanto comunica la Gilda, “dopo la pubblicazione del bando ci sarebbero 30 giorni per l´accreditamento (la domanda di iscrizione al concorso) ed entro i successivi 30 giorni dovrebbe essere fatta la prova preselettiva”.


13 COMMENTI

  1. Mi chiedo come sia possibile che un ministro venda l’istruzioni alle lobby che loro stessi hanno nel ministero chissà quanto guadagneranno coloro che come gli avvoltoi faranno follie pur di essere chiamati a presiedere..e sicuramente molti già in pensione………se questi sono giovani….!!!..
    il risultato di questa pagliacciata di concorso inutile e costosa e che pagheranno gli italiani con le loro tasche!!!!!!!!!!!!!!vergogna ….nella gia inflazionata A019 hanno avuto il coraggio di merttere a concorso svariati posti…e quelle in cui mancano abilitati nemmeno l’ombra di un posto.
    se questa è efficienza !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! vergogna profumo più che una penna ti servirebbe una zappa!!!
    dunque in quei giorni 1) scuole chiuse, insegnanti non present, e disagi enormi che non finioranno certo con la prova preselettiva.

  2. […] che facilmente rischieranno di concentrarcisi sopra, con buona pace della loro tranquillità. Al centro c’è il quesito con le quattro opzioni, una corretta che da un punto, 3 sbagliate. Le risposte sbagliate hanno un “malus” di […]

  3. SONO STANCA , è DAL 1996 CHE MI SONO LAUREATA E NON RIESCO A LAVORARE NELLA SCUOLA. MA HO VISTO MOLTE MIE AMICHE CHE PUR ESSENDOSI LAUREATE DOPO DI ME ,INSEGNANO. ERA SCRITTO NEL LORO DNA PERCHè SONO FIGLIE DI PROFESSORI E QUINDI HANNO EREDITATO IL POSTO. CHE SCHIFOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!

  4. Perchè non scorrere la graduatoria ad esaurimento e spostare chi rimane in un’altra provincia dove i posti sono mancanti?????????.
    Io sono abilitato A025-A028 e sono disoccupato ormai da tredici anni .
    Caro ministro non ho avuto la fortuna di essere massone o amico di mafioso o amico/parente di politico corrotto, sono padre di quattro bambini e ho bisogno di lavorare onestamente , sono un libero professionista( architetto cinquantenne) e sono stanco di elemosinare il mio lavoro anche perchè non c’è n’è piu’ per mè

  5. si parla di ragazzi …anch’io lo ero… pensa dal 1999 ad oggi non è cambiato nulla , sono ancora nelle graduatorie permanenti….ci sono stati tagli nella mia disciplina , oggi sono disoccupata . Grazie Ministro

  6. io sono abilitata in A022 , se dovessi vincere ipoteticamente per assurdo questo concorso in A0225 , che succede dovrei fare un altro concorso per abilitarmi?

  7. Penso che tutto questo si stia facendo come al solito ;;per agevolare alcuni e non altri.
    E’ tutta una montatura; per escludere i tanti ,che in questo lavoro ci abbiamo sperato e che per questo lavoro abbiamo gia fatto un concorso che abbiamo vinto.Perchè non danno la possibilità a chi ha vinto un concorso pubblico di lavorare nella pubblica amministrazione là dove ci sono posti vacanti?

  8. Non va proprio questo concorso, tanti abilitati, inclusi nella graduatoria ad esaurimento ,aspettano da 12 anni per potere entrare di ruolo ma non si è visto nulla , se ci sono questi posti perchè non fanno scorrere la graduatoria invece di bandire altri concorsi . E’ una guerra tra poveri, i ragazzi non hanno un futuro lavorativo e non sanno dove sbattere la testa per potere lavorare dopo tannti anni di studio.
    Caro signor ministro chi fa le leggi non vive nella realtà scolastica.
    tutte queste innovazioni hanno ridotto le cattedre senza dare a tanti la possibilità di un lavoro degno che spetta a ciascun cittadino italiano come detta la costituzione . E’ solo una chimera il lavoro e tanti ragazzi sono demotivati.

  9. […] via telematica è offensiva per la preparazione degli aspiranti al concorso e non si coniuga con quel famoso […]

  10. Salve..vorrei un informazione gentilmente..hanno il diritto di partecipare al concorso anche coloro che hanno conseguito il diploma nell’anno 2009?grazie anticipatamente..

  11. Chi garantirà che i candidati, se dovesse essere confermata la procedura telematica, non fruiranno di aiuto da parte di altre persone, in particolare per i quesiti di lingua e informatica? E magari di persone che già conoscono i quiz? In Italia non ci sono le condizioni minime per assicurare la trasparenza necessaria per un tale tipo di procedura.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here