E’ partita la procedura per inoltrare richiesta della Carta blu Ue, il nulla osta per lavoratori altamente qualificati, provenienti da Paesi oltre i confini comunitari. Tutte le specifiche per presentare domanda di riconoscimento dello status di professionista specializzato entro i confini dell’Unione europea, sono inserite nella circolare del 3 agosto 2012, diramata dal Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno, a recepimento della direttiva 2009/50/CE.

Esattamente, il rilascio di questi “permessi di soggiorno” per lavoratori d’élite è previsto nell’ordinamento italiano in base al decreto 108 del 28 giugno 2012. Completare la procedura d’iscrizione al rilascio dei nulla osta (che in nessun caso saranno inferiori ai tre mesi) è semplice e consta di pochi passaggi, che possono essere svolti comodamente per via telematica da un qualsiasi computer privato, ma prestando attenzione ai dati immessi. Vediamo perché.

Il primo step è quello di collegarsi al sito di servizio per l’inoltro delle domande via web. Qui, bisognerà perfezionare l’iscrizione al programma Carta blu Ue, indicando il proprio indirizzo di posta elettronica. Superato questo passaggio preliminare, sarà possibile passare alla compilazione del modulo di richiesta per il documento di libero soggiorno lavorativo.


Le informazioni da fornire per via telematica sono diverse e, per questo, è bene mettere in conto un impiego di tempo non troppo ristretto per la compilazione: presenti richieste relative, infatti, secondo quanto specifica la circolare, al “contratto di lavoro o la proposta di lavoro vincolante, il titolo di istruzione e la relativa qualifica superiore, l’importo annuale lordo, calcolato in base ai parametri indicati dalla normativa”. Insomma, dati che vanno accuratamente inseriti, operazione per cui, comunque, si potrà fare aggio sulla guida alla compilazione online, per tenere sotto controllo il corretto riempimento di tutti i campi richiesti.

Infine, il modulo completo andrà sottoposto all’invio con un semplice clic, dopodiché apparirà conferma in maniera istantanea sulla homepage del candidato. Sarà necessario un massimo di 90 giorni per conoscere l’esito della domanda inoltrata e, in caso positivo, il lavoratore straniero potrà raggiungere lo Sportello unico per firmare il contratto di soggiorno in seguito al riconoscimento della professionalità e alla relativa concessione della Carta blu Ue.

Leggi la circolare del Ministero dell’Interno

Vai al sito per l’iscrizione


CONDIVIDI
Articolo precedenteChi l’ha detto che in Sicilia i concorsi si vincono solo se si è raccomandati?
Articolo successivoAltro che sanatoria, ora sono gli immigrati a fuggire dalla crisi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here