Tutto pronto per la cerimonia che, oggi pomeriggio alle 16 a Roma in via Arenula, darà inizio al nuovo anno giudiziario forense. C’è molta attesa per la relazione del Guardasigilli Paola Severino, dopo le misure contenute nella spending review, che non hanno risparmiato le aule di giustizia. Oltre alla cancellazione di tutte le 220 sedi distaccate, infatti, la revisione della spesa proposta dal governo di Mario Monti e coordinata dal supercommissario dedicato Enrico Bondi, ha previsto per il sistema giudiziario l’accorpamento di 37 tribunali e 38 Procure. Il ministro Severino, in sede di presetnazione dei tagli, ha già parlato di “riforma epocale”, ma resta da vedere come le novità verranno accolte dalle toghe. Altro tema d’attualità è il filtro di inammissibilità ai processi civili in appello, introdotto dal governo nel decreto sviluppo in via di approvazione.

Temi che tratterà, con ogni probabilità, anche l’intervento del presidente del Consiglio nazionale forense Guido Alpa, che farà il quadro delle attività di tutto il 2011 e dei primi sei mesi del 2012.


CONDIVIDI
Articolo precedenteMonti contro i sindacati: la concertazione un male. Intervista al Presidente del Consiglio Nazionale dell’Andis.
Articolo successivoG8: a breve la sentenza sulle presunte tute nere. Rischiano 100 anni di carcere.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here