La Regione Piemonte farà ricorso alla Corte Costituzionale contro la tesoreria unica, istituita dal decreto sulla concorrenza e lo sviluppo del Governo Monti, che obbliga Regioni ed enti locali a trasferire presso la Banca d’Italia tutta la loro liquidità. L’impugnazione, proposta dal governatore Roberto Cota, è stata approvata oggi dalla Giunta regionale. La tesoreria unica, afferma Cota, ”lede il federalismo fiscale” e ”dimentica anche il principio di concorrenza cui pure intitola il decreto”.


CONDIVIDI
Articolo precedenteDecreto milleproroghe, il governo chiede la fiducia
Articolo successivoRifinanziamento missioni militari, il Senato approva

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here