LeggiOggi è nato sul web.

Ma non è stata una scelta, è stata un’esigenza, un bisogno.

Perché non c’è comunicazione diretta, virale, condivisa, come quella che corre sul web.


E perchè il ragionamento giuridico ormai viaggia ad una velocità che solo il web può sopportare.

Ecco perché LeggiOggi non esisterebbe senza il web.

Ed ecco perché LeggiOggi è cresciuta in fretta: perchè il web ed i suoi canali in un anno crescono in fretta, e con loro crescono in fretta anche i bei progetti che vi prendono vita.

Ed ecco perchè LeggiOggi continuerà a crescere velocemente: ogni nuovo strumento del web, ogni nuova risorsa della Rete, diventerà fisiologicamente un nuovo strumento, una nuova risorsa di LeggiOggi.

Insomma, LeggiOggi compie un anno, ma già da anni era nella testa e nel cuore, nei progetti e nei desideri, di tutte quelle persone che vivono quotidianamente il web per migliorare la propria esistenza; in particolare, di tutte quelle persone che hanno fatto “squadra” attorno a Carmelo.

Che poi, diciamocelo, si tratta di una squadra davvero niente male…

Tanti auguri a tutti. Tanti auguri a LeggiOggi.


CONDIVIDI
Articolo precedenteCaso Ruby, la Consulta respinge il ricorso della Camera
Articolo successivoNo alle Romimpiadi: un esempio da seguire e diffondere

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here