LeggiOggi è nato il giorno di San Valentino. Perché il diritto non è tecnicismo ma passione, non è lavoro ma impegno.

LeggiOggi è diverso dalle tradizionali iniziative editoriali giuridiche. E’ veloce, ma non superficiale; non vuole solo fornire notizie utili ai professionisti, ma anche spiazzare… fare riflettere.

LeggiOggi è qualcosa di più rispetto a un normale quotidiano giuridico. E’ una “piattaforma” che promuove battaglie giuste (come quella contro l’aumento del contributo unificato) e progetti innovativi (come “l’Italia che vorremmo”).


LeggiOggi è social, ma non solo perchè puoi cliccare “mi piace” o fare un “retweet”. E’ una comunità di autori e lettori che discutono, e si confrontano, senza piedistalli.

LeggiOggi è una scommessa vinta. Non lo dicono solo i numeri e le statistiche, ma le persone che ti fanno i complimenti al bar del Tribunale. Quelle che lo consultano quotidianamente con il caffè, oppure lo leggono dall’iPad mentre sono in fila in cancelleria.

LeggiOggi è, per me, un’esperienza esaltante vissuta grazie a chi (Giorgio, Claudia e Carmelo) ha voluto coinvolgermi in questo progetto. E’ il privilegio di poter scrivere il mio punto di vista e contribuire a costruire il quotidiano che, da lettore, mi mancava.

LeggiOggi compie un anno. Auguri!


CONDIVIDI
Articolo precedenteOggi fare l’editore vuol dire…
Articolo successivoVolti, nomi e cognomi.. LeggiOggi è soprattutto questo

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here