La Corte Costituzionale ha bocciato il ricorso della Camera dei Deputati sul caso Ruby, consentendo così il prosieguo del processo. Il Parlamento sosteneva invece la competenza del Tribunale dei ministri.

Respinto anche dai giudici costituzionali un analogo ricorso presentato dal Senato della Repubblica nei confronti della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli e del Giudice per l’udienza preliminare dello stesso Tribunale, in relazione al procedimento a carico dell’ex ministro della giustizia Clemente Mastella.

Qui il comunicato stampa della Corte Costituzionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome