Grande prova di stile per il nuovo governo. E grande capacità comunicativa. Bisogna riconoscerlo.

Qualche perplessità invece sui contenuti di quella che è la quinta manovra economica del 2011. In questo numero c’è tutta la gravità della situazione economico/finanziaria ma anche della miopia di un legislatore che vede la propria azione orientata principalmente sul breve periodo. Per non parlare della difficoltà per gli operatori del diritto del seguire queste continue novità, spesso come ovvio, poco organiche.

Le osservazioni che seguono scontano il vizio di basarsi solo sulla conferenza stampa e non sull’analisi tecnica dei provvedimenti. Possono quindi contenere errori ed inesattezze.


Diciamo subito che la riforma del sistema pensionistico pare andare nella giusta direzione. Passando dal sistema retributivo a quello contributivo si va verso una maggiore equità. Forse in questo caso è corretto parlare di riduzione dei privilegi piuttosto che di sacrifici.

L’aumento della tassazione invece per quanto inevitabile segue percorsi già scritti prendendo i soldi dove è piu facile trovarli (casa, auto, ecc..) e non dove sarebbe giusto (evasione, tassazione progressiva e selettiva ecc.). Insomma ceto medio e medio basso chiamato a sostenere i sacrifici maggiori.

Non invidio gli imprenditori che operano nel settore dell’edilizia, della nautica e di riflesso del turismo che subirà la tassazione dei posti barca (non delle barche, il che lascia perplessi) e delle seconde case.

Ci attende inoltre se non erro nuovo aumento delle aliquote iva. Qualcuno parla di spostamento di tassazione dei redditi ai consumi ma io qui vedo solo una somma purtroppo. A tasse nuove tasse.

Qualche perplessità sulla legittimità costituzionale di una tassazione retroattiva dei capitali scudati che pare più dettata da compiacere qualche partito che da una piena comprensione del diritto e della civiltà giuridica. Si può discutere sulla opportunità di condoni e scudi, io sono profondamente contrario, ma ormai sono capitali sanati e perfettamente leciti. Molto più interessante e remunerativo per le casse dello Stato sarebbe perseguire un accordo simile a quello Germania/Svizzera con ritenute dirette applicate dalle banche sui capitali detenuti in Svizzera di cittadini tedeschi. Ripeto più remunerativo e giuridicamente più civile. Evidentemente non è una operazione di breve termine ma avrei comunque voluto una dichiarazione in tal senso.

Patrimoniale mascherata, per non urtare sensibilità dello schieramento opposto a quello che ha voluto la tassazione dello scudo, su conti titoli ecc.

Pochi a mio parere i tagli alla struttura pubblica e non mi è chiaro quanto sistemici e strutturali. Riduzione dei costi dell’ ente provincia in attesa mi auguro di modifica costituzionale per eliminazione. Tagli lineari che ad una prima analisi non premiano gli enti piu virtuosi e qualche riduzione più di stile sui compensi del CdM.

Poco o nulla per la crescita mi pare, è stata riesumata la DIT che non pare abbia dato grande prova di se in passato, riproposta l’assistenza fiscale alle imprese da parte dell’Agenzia delle Entrate che, ottima sulla carta, ha già dato risultati pessimi con il tutoraggio delle nuove attività produttive (a partire dai software complicati ed obsoleti di Sogei).

Non ho ancora letto la parte sulle liberalizzazioni che mi incuriosisce molto, soprattutto la riforma degli ordini professionali .

Quello che manca e spero faccia parte di una fase due sono le dismissioni del patrimonio pubblico, le liberalizzazioni, le privatizzazioni di aziende come la RAI.

La vera sfida è ridurre la spesa improduttiva sostituendola, per evitare ovvi effetti recessivi, con investimenti produttivi.

Oggi assistiamo ad una messa in sicurezza (forse) dei nostri conti con entrate sottostimate (per evitare eccessive proteste) e tagli a mio parere sovrastimati (per motivi speculari). Se il governo si ferma qui la manovra è recessiva. Punto.

Mi auguro arrivi una fase due. Solo allora potremo giudicare l’operato del governo.

Oggi bisogna dire che ciò che giuridicamente è poco trasparente nella manovra pare del tutto attribuibile ai partiti che ancora una volta non fanno una bella figura.


CONDIVIDI
Articolo precedenteDisponibile in esclusiva il testo della manovra Monti
Articolo successivoImu e aggiornamento delle rendite catastali serviranno a salvare l’Italia?

11 COMMENTI

  1. Una piccola riflessione sulle liberalizzazioni delle libere professioni.
    Finché parliamo di Dentisti, Notai e Farmacisti, sicuramente, la politica liberale può fornire un notevole contributo alla concorrenza e ai cittadini.
    Quando invece si accosta il termine liberalizzazione alle professioni di Commercialisti (oltre100.000 in Italia) e Avvocati, non si fa altro che demagogia; queste professioni, visto il numero degli iscritti, operano già in un regime di libero mercato. Gli ordini professionali, in questo caso, garantiscono unicamente gli standard qualitativi e deontologici degli iscritti, senza con questo limitare in alcun modo l’accesso alla categoria per chi dimostri di avere le idonee competenze.

  2. PREPENSIONATA FREGATA …SPERO IN QUALCOSA DI UMANO MA TANTO CHI CI ASCOLTA….QUALI GIORNALI LEGGONO CHI DECIDE QUESTE COSE????SI FA FATICA AVIVERE CON LO STIPENDIO COME SI FA SENZA?SONO ARRABBIATA ,HO LAVORATO CORRETTAMENTE PER 35 ANNI , IL MIO LAVORO ERA LA MIA PASSIONE, LA MIA VITA,PER ME E LA MIAFAMIGLIA….ANCORA OGGI INCONTRO TUTTE LE PERSONE CHE HO SERVITO AGLI SPORTELLI …MI VOGLIONO BENE E IO A LORO E BHE’ L’UNICA COSA A POSTO E’ LA MIA COSCIENZA MA NON RENDE NIENTE!!!!!!!!!!!!!

  3. voglio rispondere a Luciano che ha scritto l’11 dicembre 2011.
    Sono, quasi, nella tua stessa condizione e la penso esattamente uguale.Hai ragione in tutto…soprattutto sul Pd (fanno pietà..)
    tutti i politici non hanno i nostri problemi e quindi se ne fregano di noi…Guarda Casini, Bonino, rosiBindi tutti promotori di alzare l’età pensionabile..loro hanno stipendi da favola, vitalizi e non glieli toglie nessuno
    53enne con 33 anni di contributi – cassantigrato-EX elettore di sinistra
    W LA LEGA
    (e sono del sud)……….

  4. Ex operio,attualmente cassaintegrato,a breve disoccupato,veramente INCAZZATO !!!!!
    Ho 54 anni e ho versato per 37 anni i contributi come lavoratore dipendente,
    sono,pardon “ero”,un operaio metalmeccanico in una ditta di costruzione stampi,fino a luglio 2011,poi a causa del fallimento di questa ditta mi ritrovo in cassa
    integrazione per un anno e poi entrerò nella categoria dei disoccupati.
    Tra l’altro essendo una ditta con meno di 15 dipendenti,non riuscirò neanche ad avere la
    mobilità,alla faccia dei tanto sbandierati ammortizzatori sociali,o certo io non lavoravo alla FIAT di TERMINI IMERESE dove si sono scomodati cani e porci pur di salvaguardare il posto di lavoro ai dipendenti,per ricollocarli,noi dipendenti di una piccola ditta del nord,non siamo stati considerati minimamente,(cosa siamo,figli di un dio minore?,ma io in busta paga le tasse le pagavo come e forse piu’ di loro o sbaglio).
    Ho provato a cercare lavoro ma per uno della mia eta’,in questi settori,(e io purtroppo non so fare altro),è quasi utopia trovarlo,(vogliono i giovani,a me,a quelli come me,quando si va chiedere lavoro ti ridono in faccia).
    Spero che almeno questo lo sai MARCEGAGLIA,(e altri come te),che come presidente di confindustria hai insistito tanto per aumentare gli anni di contributi per arrivare alla pensione di anzianità,quando poi siete proprio voi imprenditori a non volerci più,a mandarci via a calci nel culo.
    Spiegatemi come cazzo facciamo ad arrivare a 42 anni e rotti di contributi,noi ultracinquantenni rimasti disoccupati,se quando veniamo a chiedervi lavoro,ci
    sbattete la porta in faccia,MARCEGAGLIA spero che almeno questo riesci a
    capirlo,o te lo devo ripetere?.
    Avete fatto un pò di confusione fra il lavoro che si svolge in certi settori di industrie private,dove se hai fortuna,(quella che non ho avuto io),lavorando a testa bassa dal mattino alla sera,per fare si che la tua ditta raggiunga un fatturato che gli consenta di andare avanti,puoi sperare,(sperare e nulla più ,vedi il mio caso),di poter salvagurdare il posto di lavoro fino alla pensione,(ed io vi garantisco che 40 anni di lavoro in fabbrica sono piu’ che sufficienti),con altre entità lavorative,pubblico impiego,forze dell’ordine,forestali,e chi più ne hà piu ne metta,dove sono stati da sempre tutelati in modo
    addirittura vergognoso,(in quei settori il fatturato non va salvagurdato,tanto basta aumentare il debito pubblico), li chi svolge quei tipi di lavori, per la fatica che fa,e sovente anche per l’impegno che ci mette,potrebbe andare in pensione anche con 82 anni di contributi.
    Quando il profeta MONTI coadiuvato dalla saputella FORNERO ha fatto la riforma delle pensioni,(con relative lacrime di coccodrillo),ha detto che era una manovra basata sull’equità.
    Che equita’ e’ aumentare gli anni lavorativi a gente come me che dopo essere stati spremuti per anni,sono stati espulsi dal mondo del lavoro,con pochissime possibilita’
    di reinserimento,spremere categorie come i lavoratori dipendenti del settore privato,quello a cui appartenevo,e dal quale sono stato estromesso,(e notatelo bene quel “settore privato”, in quanto del settore pubblico ho già chiarito sopra),da sempre trattati come carne da macello,utilizzati da sempre solo per “fare cassa”,è facile aumentare l’età pensionabile ai soliti noti,tartassarli come è da sempre avvenuto in modo semplicemente vergognoso.
    Per ripianare il debito pubblico,quello che voi avete creato in modo a dir poco criminale,
    (l’ultimo presidente del consiglio credo che l’unica cosa che gli stava veramente a cuore,oltre al milan,e a sollazzarzi,si fa per dire con le varie nipoti di mubarak o
    chi per esse,(e fin qui purtroppo sono solo cazzi suoi),era bloccare le
    intercettazioni telefoniche,(e su questo punto tutti i politici erano daccordo,chissà come
    mai),così avrebbe potuto fare con più tranquillità,tutti i suoi intrallazzi
    mafiosi,che ha portato avanti da sempre,e comunque sempre nella più totale impunità,(e qui purtroppo sono soprattutto anche cazzi miei),dal momento che poi,per per pagare le sue ruberie mi avete condannato a dover lavorare ad oltranza,(lavorare si fa per
    dire,dal momento che il lavoro non c’è l’hò più),e questo vale per lui e per tutti quelli che come lui,(ed hanno pure il coraggio di farsi chiamare onorevoli,”onorevoli un cazzo !!!),hanno rubato in lungo e il largo portando l’italia al limite del tracollo, avete scelto come sempre la solita via,ignorando nel modo più assoluto sprechi,ruberie,tutelanto come è da sempre avvenuto i soliti furbi,non bisogna certo essere professori per capire queste cose,(MONTI-FORNERO mi riferisco a voi).
    Andate a stanare gli evasori fiscali in modo serio,(e in ITALIA sono decine di milioni),stangandoli in modo esemplare quando vengono scoperti.
    (sia ben chiaro che a questi signori di andare in pensione non gliene frega un cazzo,tanto non avendo mai pagato o al limite pagato delle cifre adeguate al loro reddito,
    (reddito si fa per dire),aspetteranno con tutta tranquillità la pensione di vecchiaia,continuando tranquillamente a lavorare nel sommerso.
    Andate a prendere i falsi invalidi,che sono milioni,e sono tutti a carico dell’inps,o non vi conviene perche sono tutti portatori di voti.
    Stangate a sangue chi dà e riceve mazzette facendo così lievitare in modo
    vergognoso il costo di ogni tipo di appalto,(costo che andrà ad aumentare inevitabilmente il debito pubblico),ma questo non potrete mai farlo poichè finireste tutti in galera.
    Andate a stanare i mafioisi e condannateli a pene esemplari,ma cio’ non e’ possibile sia perche quando vengono presi,i giudici che gli fanno i processi,(che sono più mafiosi dei mafiosi stessi),fanno a gara per tirali fuori,e sia perchè gli intrallazzi tra politici e mafiosi sono all’ordine del giorno,tra di voi il più pulito hà la rogna.
    Tagliate con i fatti e non con le parole il numero di senatori e parlamentari,(che non sono altro che un branco di parassiti,sanguisughe,allo stato puro),(ne basta 1 su 10),e tutti quei privilegi che vi siete da anni dato in modo semplicemente vergognoso.
    Il vitalizio che dopo 5 anni di durissimo lavoro (sigh !!!),che vi garantisce la pensione a vita,è un insulto verso tutte quelle persone che lavorano davvero,e che voi avete avuto il coraggio di condannare ad oltre 42 anni di lavoro,(VERGOGNATEVI !!!!),(la prossima volta dateci l’ergastolo lavorativo,almeno così facendo vi togliete il fastidio per sempre),(a ma però MONTI ha addirittura lavorato gratis per circa 15 giorni,(gratis si fa per dire),POVERINO !!!!!!
    Fate pagare tutte quelle categorie di privilegiati,che finora il fisco ha tutelato in modo
    semplicemente schifoso,cooperative,aziende agricole,società “no profit”,ma che di no profit hanno solo il nome,visto che ricavano,(naturalmente tutto in nero), centinaia di migliaia di euro all’anno.
    Fate pagare alla chiesa tutto quello che deve pagare,togliendogli tutti quei privilegi che la chiesa con quel falso pietismo e soprattutto furbizia,con intrallazzi vari tra caste (politica-chiesa),si è saputo creare,hanno capitali immensi,(immobili,banche ecc.ecc.),valori per svariati miliardi di euro,e che creano degli utili colossali,(ha ma loro i soldi li usano per opere di bene),(opere di bene un cazzo !!!),se proprio volete fare delle opere bene,la prima cosa che dovete fare è pagare quello che vi spetta,sono stato chiaro.
    L’unica cosa che a voi politici,(ed anche ai vari DON MAZZI di turno),sta veramente a cuore è la tutela dei carcerati,(avete paura di finirci anche voi?,non preoccupatevi avete l’immunità parlamentare),chi sta in galera hà commesso dei reati,per i quali,piccoli o
    grandi che siano è giusto che paghino,(paghino si fa per dire,in quanto le galere mi sembrano degli hotel a 5 stelle,con confort di ogni tipo,vacanze premio, ecc.,ecc.),se non gli piace la vita in galera avevano solo da pensarci prima e comportarsi in modo da non doverci andare),(Pannella che sei sempre li che fai lo sciopero della fame in favore delle riforme carcerarie,sii coerente almeno una volta nella vita,portalo a termine questo sciopero,almeno ti togli dai coglioni per sempre),mentre si ignorano le condizioni di vita degli operai sfruttati dal mattino alla sera e tartassati in modo ignobile.
    Tagliate in modo drastico la spesa pubblica,sia sottoforma di sprechi e ruberie,sia a livello di dipendenti,(in alcune regioni,e non ditemi che non sia vero,dove ne basta 1 ,ce ne sono 10),a certo,li avete abituati da sempre in quel modo,dal momento che anche loro sono una fonte inesauribile di voti.
    Questa barca che si chiama ITALIA e che sta inesorabilmente affondando,non la salvi aumentando l’età pensionabile di chi lavora,o ancora peggio di chi come me,addirittura il posto non c’è l’hà più,(che così facendo si sottrae,tra l’altro,dei posti di lavoro ai giovani),ma pretendere rigore e rispetto delle regole da parte di tutti e non solo di certe categorie o regioni.
    Perchè si abbia qualche possibilità di ripresa,è indispensabile che si riesca a portare il SUD al livello del NORD,non continuando a garantirgli privilegi e sussidi a pioggia
    come è da sempre avvenuto,ma come dicevo prima “imponendogli”,(e quell’imponendogli lo sottolineo all’infinito),il rispetto delle regole,cosa attualmente completamente
    sconosciuta in diverse regioni,abituate da sempre e in modo totalmente impunito a fare tutto quel cazzo che vogliono,(favori in cambio di voti),ma che però,al punto che
    siamo arrivati non è più sostenibile,anche perchè con questo andazzo sarà il NORD a diventare come il SUD,e allora si salvi chi può.(l’hai capito NAPOLITANO questo vale
    anche per te,visto che sei sempre li che predichi l’unita’,fai tanto il moralista,sempre pronto a difendere i tuoi corregionali,guarda il degrado che ti circonda,(NAPOLI è zone limitrofe sono diventate peggio di KABUL),quello è soprattutto il tuo compito,e se non hai le palle per farlo DIMETTITI !!!)
    Io mi VERGOGNO di essere ITALIANO !!!!!
    Chiudo con BERSANI che fino a 20 giorni fa era lui in prima persona a promuovere l’aumento dell’età pensionabile,ora che la patata bollente è stata scaricata al duo delle meraviglie MONTI-FORNERO,pur di non perdere i voti,si mette a fare la finta verginella,si erge a paladino in difesa delle pensioni,ogni volta che ti vedo mi viene il vomito,gli altri mi fanno schifo,tu ancora di più.
    VERGOGNATI !!!!

  5. Sig. Direttore. Mentre sento Antenna 3 di Treviso che dice che il violentatore della ragazza di Treviso SI RIFIUTA di tornare in Italia, mi monta la rabbia e a maggior raggione volevo segnalarle l’angoscia di chi ha fatto lo scudo fiscale, per sanare una violazione di carattere formale sul mod. UNICO, tra l’altro, in molti casi, fatta dal CAF incompetente.

    Dopo mesi di insulti e violenza verbale contro gli “SCUDATI” e nonostante l’inutile tentativo di spiegare a questi politici ( mail inascoltate o con risposte evasive) che non tutti erano evasori, cosa si scopre oggi?

    Il Presidente della Corte dei Conti, mette in dubbio l’introito preventivato, in quanto molte società di comodo hanno avuto tutto il tempo di scomparire, restano quindi i soggetti persone fisiche ed in particolare quelle che hanno approfittato dello scudo per sanare anche violazioni di carattere formale.

    Quindi in definitiva, lo stato Italiano ci sta rimettendo la faccia per spremere ancora degli sprovveduti che in molti casi non hanno evaso niente. E i nostri politici cosa fanno? Propongono di aumentare la tassazione in modo che questi paghino anche per le società di comodo ormai sparite, pur di farsi paladini dell’equità davanti all’oppinione pubblica.

    Grazie

  6. Purtroppo volevo segnalare che stanno distruggendo la vita a tante persone che non hanno evaso assolutamente niente, ma hanno solo voluto sanare uno sbaglio (molte volte fatto da CAF o Commercialisti che non conoscevano bene la normativa).
    Volevo infatti far presente che lo scudo lo dovevano fare chi non aveva compilato bene il monitoraggio, il famigerato modulo RW, che con l’evasione non c’entra assolutamente niente.
    E chi può essere che ha sbagliato questo modulo (che non comporta nessun danno erariale)? Naturalmentele persone che non avevano intenzione assolutamente di evadere e si sono rivolte ai CAF o semplici commercialisti che purtroppo non conoscevano bene la normativa.
    Naturalmente ci sono anche i grandi evasori, ma perchè allora non fare una distinzione?

  7. Bastava, tra le tante togliere, il finanziamento ai giornali,cosi’ il cittadino poteva scegliere quali quotidiani dovessero vivere. Berlusconi non sarebbe stato d’accordo,ma almeno Monti avrebbe salutato e sarebbe uscito a testa alta.Invece si dimostra il burattino di Berlusconi guarda che affare ha fatto con l’italia in malora in un mese e’ diventato senatore a vita, comunque vada ci ha solo guadagnato da questa crisi,e poi qualcuna ci piange anche. Vergogna ritengono che chi ha mille euro al mese di pensione non abbia diritto all’indicizzazione,mentre loro ne percepiscono diecimila.

  8. […] la oramai nota (o famigerata?) manovra, che, come ha già ricordato in questo sito l’ottimo Panato prima di me, è la quinta manovra economica del […]

  9. manovra contro lavoratori, e pensionati aumentare iva significa, uccidere economia nessuno compra, il portafoglio e sempre lo stesso e comincià a essere vuoto,poco lavoro e molte tasse, x mantenere stipendi e pensioni a politici, che hanno creato il danno, ici x pochi e il vaticano di questo non si parla, hanno case terreni in italia,
    poi pensioni è uno schifo alzare età pensionistica, molta gente si alza la mattina e fà sacrifici x portare un pezzo di pane a casa, ci sono lavori edili ecc. .molto pesanti
    io penso il vero danno lo stà facendo comunità europea, serviva fare un governo unico europeo, eliminare 17 governi dei paesi appartenenti, unica borsa e banca della comunità europea, questi giocano ma la gente è molto arrabbiata

  10. questa riforma sarebbe certamente ottima e anzi, si potrebbe fare certamente di meglio, a patto che noi fossimo non esseri umani, ma robot autosufficienti e di durata illimitata.
    In quanto poi alla tassazione retroattiva dei capitali scudati sono d’accordo con la sua perplessità. La mia però nasce dal fatto che lei li considera sanati e perfettamente leciti. Non c’è nulla di lecito nell’evadere e nell’essere condonati, quando poi il condonatore rischia di essere un’evasore pure lui.

  11. E’ da sei mesi che dovrebbe arrivare la fase due: e non arriverà mai!
    Chi vuole scommettere!
    A parte la riforma pensionistica, dove sono gli interventi strutturali?
    Nemmeno l’ombra!
    E non si dica che è tale l’intervento-farsa sul numero dei … consiglieri provinciali o dei componenti delle Autorithy: così si prende solo in giro…
    Mi si perdoni, ma per tessere questo imbroglio occorrevano i Professori? Molti semplici laureati avrebbero fatto di meglio! Sicuramente!

    Si continua a massacrare il ceto medio basso e gli “straricchi” continuano a non pagar nulla o solo briciole.
    E quello che più inquieta è il silenzio di Bersani: che poi si lamenterà del successo elettorale di Grillo… Al quale pure io (vecchio liberaldemocratico) stavolta darò il mio voto… A chi sennò?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here