Con sentenza n. 23776 del 14 novembre 2011, la Corte di Cassazione ha stabilito che  l’ex marito è obbligato a versare l’assegno divorzile all’ex moglie anche se lei ha, in seguito, ereditato un patrimonio immobiliare.

Per i Giudici, il tenore di vita goduto durante il matrimonio deve essere mantenuto dalla donna che, nonostante l’eredità ricevuta, ha comunque, secondo la dichiarazione dei redditi, una disponibilità di risorse inferiore all’ex marito.

Quest’ultimo dovrà quindi versare un assegno mensile all’ex coniuge, alla quale spetterà pure una percentuale (40%) dell’importo liquidato a titolo di trattamento di fine rapporto.


 

L'assegno di mantenimento

L'assegno di mantenimento

Francesca Arciuli, 2013, Nuova Giuridica

Il volume tratta il tema del mantenimento nella separazione e nel divorzio, con riguardo al coniuge ed ai figli, affrontandone ogni aspetto giuridicamente rilevante. Ampio spazio è riservato al mantenimento dei figli naturali ed una approfondita riflessione è stata dedicata alla...




CONDIVIDI
Articolo precedenteCodice del processo amministrativo: lavori in corso
Articolo successivoIci e patrimoniale, allarme crollo prezzi del 10% sugli immobili

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here