Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Provvedimento del 18 luglio 2011, previsto dal Decreto Ministeriale del 21 febbraio 2011 n. 44, recante le regole tecniche per l’adozione nel processo civile e penale, delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Il decreto, in vigore dal 13 agosto, disciplina, tra l’altro:

– le tipologie di sistemi informatici del dominio giustizia;


– le modalità di trasmissione di atti e documenti informatici;

– le procedure di consultazione delle informazioni del dominio giustizia;

– i metodi per effettuare pagamenti telematici

*    *    *

Ministero della Giustizia
Provvedimento del 18 luglio 2011

Specifiche tecniche previste dall’art. 34, c.1, del regolamento concernente le regole tecniche per l’adozione nel processo civile e nel processo penale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, in attuazione dei principi previsti dal D.lgs 82/2005 e successive modificazioni, ai sensi dell’articolo 4, commi 1 e 2, del Ddl 193/2009, convertito nella legge 24/2010

(Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2011)

CAPO I – Principi generali

Art. 1 Ambito di applicazione

Art. 2 Definizioni

CAPO II – Sistemi informatici del dominio giustizia

Art. 3 Infrastrutture informatiche – art. 3 del regolamento

Art. 4 Gestore della posta elettronica certificata del Ministero della giustizia – art. 4 del regolamento

Art. 5 Portale dei servizi telematici – art. 6 del regolamento

Art. 6 Identificazione informatica – art. 6 del regolamento

Art. 7 Registro generale degli indirizzi elettronici – art. 7 del regolamento

Art. 8 Alimentazione del registro generale degli indirizzi elettronici – art. 7 del regola-mento

Art. 9 Professionisti non iscritti in albi – art. 7 del regolamento

Art. 10 Sistemi informatici per i soggetti abilitati interni – art. 8 del regolamento

Art. 11 Fascicolo informatico – art. 9 del regolamento

CAPO III – Trasmissione di atti e documenti informatici

Art. 12 Formato dell’atto del processo in forma di documento informatico – art. 11 del regolamento

Art. 13 Formato dei documenti informatici allegati – art. 12 del regolamento

Art. 14 Trasmissione dei documenti da parte dei soggetti abilitati esterni e degli utenti privati – art. 13 del regolamento

Art. 15 Documenti probatori e allegati non informatici – art. 14 del regolamento

Art. 16 Deposito dell’atto del processo da parte dei soggetti abilitati interni – art. 15 del regolamento

Art. 17 Comunicazioni per via telematica – art. 16 del regolamento

Art. 19 Notificazioni per via telematica – art. 17 del regolamento

Art. 20 Disposizioni particolari per la fase delle indagini preliminari – art. 19 del regolamento

Art. 21 Requisiti della casella di PEC del soggetto abilitato esterno – art. 20 del regolamento

Art. 22 Richiesta delle copie di atti e documenti – art. 21 del regolamento

Art. 23 Rilascio delle copie di atti e documenti – art. 21 del regolamento

CAPO IV – Consultazione delle informazioni del dominio giustizia

Art. 24 Requisiti di sicurezza – art. 26 del regolamento

Art. 25 Registrazione dei soggetti abilitati esterni e degli utenti privati – art. 28 del regolamento

CAPO V – Pagamenti telematici

Art. 26 Requisiti relativi al processo di pagamento telematico – art. 30 del regolamento

Art. 27 Oggetti informatici interessati nel pagamento telematico – art. 30 del regolamento

Art. 28 Riscontro del pagamento telematico – art. 30 del regolamento

Art. 29 Diritto di copia – art. 31 del regolamento

CAPO VI – Disposizioni finali e transitorie

Art. 30 Gestione del transitorio – art. 35 del regolamento

Art. 31 Efficacia


CONDIVIDI
Articolo precedenteGli ISP, sceriffi della Rete.
Articolo successivoConvertito in legge il decreto sull’immigrazione, n. 89 del 2011

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here