Alla fine quello che è stato chiamato in vari modi, “decreto Tremonti”, “manovra correttiva” o “integrativa”, “stabilizzazione finanziaria”, ma ora semplicemente decreto legge 6 luglio 2011 numero 98, è stato pubblicato ieri in Gazzetta e, sempre da ieri, è già in vigore.

Il Capo dello Stato ha auspicato, nel firmarlo, che “in Parlamento si svolga un confronto realmente aperto, che – partendo dalla condivisione dell’impegno assunto in sede europea per il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2014 – consenta una seria discussione e libere scelte circa la impostazione e le misure idonee al raggiungimento di tale obiettivo e quindi alla riduzione del debito pubblico, insieme al rilancio della crescita economica”.

Intanto, il decreto legge è già in vigore.


Di seguito, il testo integrale.

Decreto legge 6 luglio 2011 numero 98, “Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria


CONDIVIDI
Articolo precedenteInternet e diritto d’autore: ecco la risposta di AGCOM alla “notte della rete”
Articolo successivoOggi il Senato approva in via definitiva il testo del decreto sviluppo

3 COMMENTI

  1. […] delle  ”Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria“, contenute nella legge 111/2011, sostenendo che lo Stato non può esercitare potestà regolamentare nei casi di concorrenza di […]

  2. […] Governo ha scelto di presentare al Senato il disegno di legge di conversione del decreto legge 6 luglio 2011 n. 98, “Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria” (n. 2814 […]

  3. […] la pubblicazione del decreto legge n. 98 sulla Gazzetta ufficiale del 6 luglio scorso, il testo della manovra correttiva 2011 proposta dal Governo è finalmente […]

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here