Ieri, il Consiglio dei Ministri ha designato nove nuovi sottosegretari, ed in particolare:
– al Ministero delle infrastrutture e trasporti: Aurelio Salvatore Misiti;
– al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali: Roberto Rosso;
– al Ministero del lavoro e politiche sociali: Luca Bellotti;
– al Ministero dello sviluppo economico: Daniela Melchiorre e Catia Polidori;
– al Ministero dell’economia e finanze: Bruno Cesario e Antonio Gentile (senatore):
– al Ministero dell’ambiente: Giampiero Catone;
– al Ministero per i beni e le attività culturali: Riccardo Villari (senatore).

Oggi, il Capo dello Stato, nel dichiarare di aver “proceduto alla firma dei decreti di nomina di nove Sottosegretari di Stato, la cui scelta rientra come è noto nella esclusiva responsabilità del Presidente del Consiglio dei ministri”, ha così aggiunto:

“… il Capo dello Stato ha in pari tempo rilevato che sono entrati a far parte del Governo esponenti di Gruppi parlamentari diversi rispetto alle componenti della coalizione che si è presentata alle elezioni politiche.


Spetta ai Presidenti delle Camere e al Presidente del Consiglio valutare le modalità con le quali investire il Parlamento delle novità intervenute nella maggioranza che sostiene il Governo”.


CONDIVIDI
Articolo precedenteLe misure fondamentali contenute nel testo del decreto legge ‘Sviluppo’
Articolo successivoGoverno, ecco il testo integrale del Decreto Sviluppo

2 COMMENTI

  1. […] a far discutere la nota del Presidente della Repubblica Napolitano  che chiede un dibattito parlamentare sulla nomina dei […]

  2. E’ corretto che ogni figura responsabile istituzionale faccia la propria parte … non facciamo i tifosi, pensiamo al futuro dei nostri figli …

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here