Ieri, il Consiglio dei Ministri ha designato nove nuovi sottosegretari, ed in particolare:
– al Ministero delle infrastrutture e trasporti: Aurelio Salvatore Misiti;
– al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali: Roberto Rosso;
– al Ministero del lavoro e politiche sociali: Luca Bellotti;
– al Ministero dello sviluppo economico: Daniela Melchiorre e Catia Polidori;
– al Ministero dell’economia e finanze: Bruno Cesario e Antonio Gentile (senatore):
– al Ministero dell’ambiente: Giampiero Catone;
– al Ministero per i beni e le attività culturali: Riccardo Villari (senatore).

Oggi, il Capo dello Stato, nel dichiarare di aver “proceduto alla firma dei decreti di nomina di nove Sottosegretari di Stato, la cui scelta rientra come è noto nella esclusiva responsabilità del Presidente del Consiglio dei ministri”, ha così aggiunto:

“… il Capo dello Stato ha in pari tempo rilevato che sono entrati a far parte del Governo esponenti di Gruppi parlamentari diversi rispetto alle componenti della coalizione che si è presentata alle elezioni politiche.

Spetta ai Presidenti delle Camere e al Presidente del Consiglio valutare le modalità con le quali investire il Parlamento delle novità intervenute nella maggioranza che sostiene il Governo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


2 COMMENTI

  1. […] a far discutere la nota del Presidente della Repubblica Napolitano  che chiede un dibattito parlamentare sulla nomina dei […]

  2. E’ corretto che ogni figura responsabile istituzionale faccia la propria parte … non facciamo i tifosi, pensiamo al futuro dei nostri figli …

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome