Con l’approssimarsi della stagione fredda si avvicina l’obbligo di dotare le proprie autovetture di pneumatici invernali.

A prevederlo è la Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che sancisce l’entrata in vigore dal 15 novembre prossimo delle ordinanze di Province, Comuni, autostrade e Anas, in buona parte del Paese.

Secondo il provvedimento è necessario possedere adeguati dispositivi anti-sdrucciolevoli o viceversa utilizzare appositi copertoni invernali. Una tipologia di pneumatici assimilabili sono gli M+S (Mud+Snow, fango e neve), meglio noti come quattro stagioni o all season. Si tratta, tuttavia, di un tipo di pneumatici che contrariamente a quelli invernali, essendo adatti anche alla stagione estiva, non si comportano in maniera altrettanto adeguata in condizioni stradali con neve o a temperature particolarmente rigide.

LEGGI ANCHE: Pneumatici invernali, è opportuna una riflessione normativa

Le gomme invernali ‘vere e proprie’ hanno invece come segno distintivo, oltre alla sigla M+S, uno specifico logo a tre punte accompagnato dal simbolo del fiocco di neve. Anche in condizioni più critiche, questi pneumatici garantiscono prestazioni migliori sia sotto il profilo della capacità di frenata (a differenza degli all season, infatti, segnalano spazi di arresto più bassi del 20%) che delle tenuta di strada.

Il Ministero dei Trasporti lascia un mese di tolleranza per provvedere al montaggio delle gomme invernali: si può passare da quelle estive a quelle invernali tra il 15 ottobre e il 15 novembre, viceversa si potrà tornare alle gomme estive dal 15 aprile al 15 maggio.

Sono diversi gli automobilisti che si orientano verso la scelta delle catene a bordo, anche per evitare la spesa del doppio treno di pneumatici. In realtà si segnala che le catene rivelano dei limiti: non sono infatti adatte ad alcuni tipi di pneumatici ribassati, risultando inoltre particolarmente efficaci solo per specifiche condizioni climatiche, tra cui la presenza di una consistente superficie nevosa o ghiacciata, rimanendo utilizzabili solo per velocità inferiori a 50 km/h.

Ma per chi scatta l’obbligo dei pneumatici invernali?

L’obbligo di circolazione con pneumatici da neve o catene a bordo scatta per tutti i veicoli a motore, a quattro ruote, incluse le auto, i tir e i mezzi pesanti, escludendo invece i ciclomotori a due ruote ed i motocicli, che percorrono i tratti extraurbani di certe strade provinciali. Scooter e motocicli possono circolare esclusivamente in condizioni stradali prive di neve o ghiaccio, essendo tenuti a fermarsi quando nevica.

Prontuario delle violazioni  al CODICE DELLA STRADA e alle leggi sulla circolazione dei veicoli

Prontuario delle violazioni al CODICE DELLA STRADA e alle leggi sulla circolazione dei veicoli

Massimo Ancillotti - Giuseppe Carmagnini, 2015, Maggioli Editore

Prontuario pratico-operativo corredato di note comportamentali, riferimenti giurisprudenziali, indicazioni tecnico-giuridiche, schemi operativi 
e tabelle sanzionatorie per la rapida individuazione 
ed applicazione delle sanzioni contenute 
nel codice della strada ed in tutte le altre...




SCRIVI UN COMMENTO