Cambiano, con l’arrivo del 2014, le regole per il rinnovo della patente di guida. A partire dal prossimo giovedì 9 gennaio, infatti, non verranno più applicati i famosi bollini sulle carte di guida che hanno superato il check-up per l’idoneità al volante.

Ma questa è in realtà solo una delle notifiche che, con il nuovo anno, occorreranno ai milioni di automobilisti italiani. In primis, sempre in ottica rinnovo, saranno attivi alcuni costi e rincari che renderanno la pratica più pesante.

Quattro mesi prima della data di scadenza del foglio di guida, infatti, il titolare dovrà affrontare questa serie di esborsi: 9 euro per i diritti di Motorizzazione, 16 per l’imposta di bollo, che non sarà più pagata per mezzo di marca da bollo apposita, ma tramite bollettino postale. Infine, per i rinnvi della patente, si dovranno pagare 6 euro e 80 centesimi di spese postali per l’invio della nuova patente secondo il servizio di Posta assicurata, cui va aggiunto, ovviamente, il costo della visita medica: siamo, insomma, a oltre 30 euro per ogni singolo rinnovo di sole imposizioni fiscali e di servizio, cui vanno aggiunte le spese mediche e quelle per le fototessere, da presentare il sede di richiesta per il rinnovo.

Così, per i conducenti che si vedranno riconosciuto il diritto alla libera circolazione, verrà spedito non più il famoso bollino da applicare sulla carta della patente, ma una nuova tessera di guida, valida fino al rinnovo successivo, con tanto di fototessera aggiornata.

Dovrebbero essere sufficienti alcune settimane per ottenere il rilascio e la consegna della nuova carta di guida, dopo l’ok da parte del medico addetto alle visite, che  avvierà la pratica per mezzo del Portale dell’Automobilista, inoltrando il resoconto dell’esame clinico al Ced della Motorizzazione di appartenenza. Resta immutato il periodo di transizione, con la validità, cioè, del famoso documento sostitutivo, in attesa della nuova carta di circolazione.

Anche i limiti di età per i rinnovi non vengono toccati e cioè, ogni decennio fino ai 50 anni di età, poi ogni 5 anni fino a 70, ogni 3 anni dai 70 agli 80 e ogni 2 per i conducenti ultraottuagenari.


8 COMMENTI

  1. Se si prendono antidepressivi come l.en la patente ti viene ritirata o ti abbassano gli anni di rinnovo

  2. ho presentato i documenti per il rinnovo della patente all’asp che mi hanno detto se avevo delle patologie. risposta il sottoscritto nel 2007 ho subito un intervento a un vaso sanguinio otturato con l’introduzione di uno sten. vorrei sapere a che cosa vado incontro per il rinnovo della patente e per quanti anni viene rinnovata

  3. Giampaolo puoi rinnovare la patente anche prima della scadenza di aprile – a me scadeva a fine marzo e puoi andare sempre alla ASL dove abiti come ho fatto ieri alla ASL della mia città con 1 solo foto anche se c’è scritto che ne servono 2 buona giornata

  4. la mia patente scade il 16/04/2014 posso rinnovarla subito o devo aspettare la scadenza? si può effettuare la visita medica presso la asl come il rinnovo precedente? grazie

  5. A me la patente scade nel 2021 ma ho 51 anni la data di scadenza rimane quella oppure cala di 5 anni cioè nel 2016 aiutatemi grazie

  6. HO FATTO IL RINNOVO A MARZO 2013,COME DEVO COMPORTARMI,DEVO RIFARE LA PROCEDURA DI RINNOVO?

SCRIVI UN COMMENTO