Speciale riforma PA

Amministrativo 19 marzo 2013, 18:16

Enti Locali: arrivano i doppi controlli su gestione e verifiche

Approvate le Linee guida della Corte dei Conti. A breve i rapporti ai magistrati


Il Dl 174/2012 ha introdotto i nuovi controlli degli enti territoriali, sono disciplinati dalla Corte dei Conti con le delibere 4 e 5/2013 che sono state diffuse ieri dalla Sezione delle autonomie. I nuovi controlli prevedono un sistema di verifiche in corso d’anno, che oltre all’esame dei sistemi di controllo interno messi in atto dalle amministrazioni locali uniranno un check up completo sui risultati delle gestioni.

La destinataria delle nuove relazioni, con le sezioni regionali di controllo, è proprio la Corte dei Conti; queste andranno redatte dai vertici amministrativi e firmate da sindaci e presidenti per permettere ai magistrati contabili di tenere controllati continuamente gli enti territoriali. Nel caso dei Comuni sopra i 15 mila abitanti e delle Province, l’invio è ogni sei mesi e la prima relazione, che avrà per oggetto i risultati dei primi sei mesi del 2013, andrà inviata entro il 30 settembre prossimo.

Per le Regioni, invece, le condizioni sono più vincolanti; l’esame guarda già al 2012 per cui la prima relazione, con la situazione e i risultati ottenuti l’anno precedente, andrà mandata entro maggio prossimo, ossia 60 giorni dopo la pubblicazione delle Linee guida. La normativa, tuttavia, per Comuni e Province prevede anche penalità teoricamente gravose; qualora i magistrati contabili riscontreranno “l’assenza o inadeguatezza” degli strumenti e delle metodologie che assicurano la gestione regolare e l’efficacia dei controlli interni, potranno condannare gli amministratori a una multa pari ad una somma che va da 5 a 20 volte la loro retribuzione mensile.

L’attuazione delle sanzioni, ovviamente, seguirà le regole del “dolo” o della “colpa grave” fissate dall’articolo 1 della legge 20/1994. Per Comuni superiori a 15 mila abitanti e Province, le relazioni da consegnare alla Corte dei conti sono divise in due maxi – sezioni. La prima guarda direttamente i conti dell’ente, e passa in minuziosa rassegna la programmazione per poi rivolgersi alla dinamica di entrate e spese; sul primo fronte si verifica, tra l’altro, la capacità di riscuotere, la valutazione delle fonti di finanziamento e i proventi della gestione del patrimonio, mentre sul secondo si richiedono delucidazioni sulle diminuzioni reali dovute alla spending review, le modalità di acquisto di beni e servizi, il numero di appalti e le modalità di affidamento, la gestione del contenzioso.

La seconda parte rivolge, invece, l’attenzione sul sistema dei controlli interni, e richiede di identificare le modalità operative e atti assunti in relazione anche al controllo strategico, al controllo di gestione e a quello sulle partecipate. Su tali ambiti, va ricordato naturalmente il calendario stabilito dal Dl 174/2012, che nel 2013 chiede di applicare questi controlli negli con più di 100 mila aitanti per scalare a 50 mila abitanti nel 2014 e a 15 mila a partire dal 2015.

Dunque il pacchetto di temi esaminati è piuttosto nutrito in qualche circostanza si sovrappone con gli argomenti esaminati dai questionari annuali stabiliti dai commi 166 e seguenti della Finanziaria 2006. Le stesse linee guida, anche per questo, dichiarano l’esigenza di “coordinamento” fra i due strumenti di controllo, con probabile “corsia preferenziale” sulle nuove relazioni che essendo semestrali permetteranno verifiche più precise e soprattutto in corso d’esercizio.

Simile l’impostazione delle relazioni regionali, che oltre ai controlli mirano ad obblighi di trasparenza, regolarità della gestione amministrativa e contabile e servizio sanitario.

Qui di seguito i pdf delle linee guida approvate;

http://www.leggioggi.it/wp-content/uploads/2013/03/delibera_4_2013.pdf

http://www.leggioggi.it/wp-content/uploads/2013/03/delibera_4_2013_linee_guida_semestrale.pdf

http://www.leggioggi.it/wp-content/uploads/2013/03/delibera_4_2013_schema_di_relazione.pdf

 


Pubblicato da il 19 marzo 2013 alle 18:03 in Amministrativo
Tags: , , , , , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Salute 22 ottobre 2014, 16:30

Sigarette elettroniche, dal primo gennaio 2015 cambia l’accisa

Approvato il decreto che stabilisce le nuove regole fiscali. Il testo

Fisco 22 ottobre 2014, 15:36

Tfr in busta paga: a chi conviene e il rischio dei contributi Inps

Via libera all’anticipo del Tfr. Ma conviene davvero? In quali limiti?

Flash 22 ottobre 2014, 14:54

Papa Francesco, testo completo dell’udienza: 22 ottobre 2014

La catechesi del Santo Padre papa Francesco in piazza San Pietro. Testo completo del discorso di Bergoglio all’udienza papale di mercoledì 22 ottobre

Fisco 22 ottobre 2014, 12:43

Legge di stabilità 2015: coperture da polizze vita e fondi pensione

Aumento delle tasse su fondi, polizze vita e Casse professionisti

Fisco 22 ottobre 2014, 11:13

Legge di stabilità 2015: effetti e calcoli dello sconto Irap alle imprese

Tempi di entrata in vigore e convenienza dello sgravio


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su