Speciale Jobs Act

Amministrativo 20 dicembre 2012, 13:54

Legge di stabilità 2013 approvata in Senato, il Pdl vota sì. Le novità

Ok in Senato alla legge di stabilità 2013 con 199 voti a favore, 55 contrari e 10 astenuti. Il Pdl vota a favore, conversione slitta a dopo Natale?


La legge di stabilità è stata finalmente approvata al Senato, dopo un allungamento dei tempi previsti che ha finito per ritardarne il via libera di quasi 48 ore.

I senatori si sono espressi a favore della legge di bilancio per il prossimo biennio con 199 voti a favore, 55 contrari e 10 astenuti. Dunque, come annunciato, il Pdl ha interrotto la sua posizione astensionista per tornare ad appoggiare coi propri rappresentanti un disegno di legge del governo.

Il Cdm ora dovrà  approvare la nota di variazione al bilancio, a cui seguirà  il votato al ddl bilancio, la manovra tornerà’ quindi alla Camera per il via libera definitivo.

Tra le aggiunte dell’ultima ora, lo slittamento della Tares, tassa sui rifiuti e i servizi di pubblica utilità, che passa da gennaio ad aprile, diversamente dalle previsioni di qualche tempo fa, quando venne posta in essere.

Inoltre, gli ultimi emendamenti hanno incluso un altro rinvio, quello sulla riforma delle Province, il cui decreto era comunque in scadenza il prossimo 5 gennaio e dunque di difficile realizzazione vista la fase particolarmente concitata, istituzionalmente e a livello politico, della legislatura. Per gli enti di raccordo tra Comuni e Regioni, che sarebbero dovuti passare da 86 a 51, uno stop lungo un altro anno.

Quindi, tra le correzioni in zona Cesarini troviamo anche un incremento dei fondi per la Cassa integrazione in deroga pari a 900 milioni di euro, che porta l’intero computo a favore del’ammortizzatore a 1,7 miliardi per i prossimi anni.

Non avranno di che lamentarsi anche i Comuni che, dopo accese proteste che hanno visto in prima linea anche i sindaci delle principali città del Paese, si sono visti accordare 1,2 miliardi in più, di cui 250 milioni di tagli ridotti e il restante miliardo come allentamento del patto di stabilità, richiesto a gran voce dai primi cittadini.

Aggregata al testo finale anche la crescita della Tobin Tax sui derivati, che opererà a partire da marzo arrivando a toccare anche quota 200 euro.

Quindi, trova spazio in extremis la possibilità di ricongiunzione gratuita delle pensioni, un rimedio che ricade su quasi 20mila lavoratori dipendenti.

Ora, la vera incognita è cosa succederà nelle prossime ore. Da calendario, la legge di stabilità doveva conoscere conversione definitiva entro venerdì 21 alla Camera.

Ora, però, con il ritardo nella tabella di marcia, e lo scontro aperto tra Pd e Pdl, che non sembra più troppo convinto di forzare i tempi di chiusura del governo Monti, il margine è davvero stretto per completare l’opera di approvazione in legge.

Non escluso, a questo punto, un tour de force tra Natale e Capodanno, comprensivo dell’ok finale alla legge di stabilità 2013 e l’immediata pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Dopodiché, si aprirà ufficialmente la partita delle elezioni, con le annunciate dimissioni del presidente del Consiglio Mario Monti.

Vai al testo approvato della legge di stabilità 2013


Pubblicato da il 20 dicembre 2012 alle 13:12 in Amministrativo
Tags: , , , , , , ,


1 Commento per Legge di stabilità 2013 approvata in Senato, il Pdl vota sì. Le novità

  1. Pingback: Elezioni politiche 2013, si vota il 24 febbraio.Sanremo non slitta più

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Ambiente 23 aprile 2014, 11:42

Mud 2014: dopo il via del Sistri, rimane l’obbligo di invio sui rifiuti

Il 30 aprile scade il termine per l’invio del modello unico di dichiarazione ambientale su rifiuti speciali, urbani. Commercianti e altri soggetti obbligati

Fisco 23 aprile 2014, 08:06

Spesometro 2013-2014, finestra fino al 30 aprile. Le regole

Da ieri, obbligo di invio acquisti per tutti i contribuenti

Università 22 aprile 2014, 16:42

Università 2014, ecco i risultati del test di ammissione di Medicina

Il Miur ha pubblicato online i risultati del test di medicina

Lavoro 22 aprile 2014, 13:01

Jobs Act 2014, sul decreto lavoro Renzi in difficoltà: voto di fiducia

Nuovo Centrodestra non voterà la fiducia posta dal governo

Flash 22 aprile 2014, 10:09

Pasqua 2014: testo e video benedizione Urbi et Orbi di papa Francesco

Ecco testo e video completo della benedizione Urbi et Orbi di papa Francesco il 20 aprile 2014, affacciato a piazza San Pietro per la Santa Pasqua


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su