Speciale riforma PA

Economia 20 settembre 2012, 15:48

Tribunale delle imprese al via in tutta Italia. Giudicherà Spa e Srl

Da oggi in tutte le regioni. Tratterà brevetti, appalti e diritto societario


Tribunali per le imprese, ci siamo. Parte oggi la novità in tema di giustizia societaria fortemente voluta dal ministro della Giustizia Paola Severino, che ha traghettato il progetto lungo tutto il 2012 – sin dal decreto liberalizzazioni – fino alla nascita delle nuove corti specializzate, in programma proprio per oggi.

Le sedi si troveranno in sezioni dedicate all’interno di ogni Tribunale e Corte d’appello nei capoluoghi regionali, con la Val d’Aosta che rientrerà sotto l’orbita di Torino e gli uffici in surplus di Catania e Brescia. I nuovi tribunali delle imprese ereditano la giurisdizione precedentemente in capo alla tutela della proprietà intellettuale e industriale, cui si sommano le vertenze in termini di antitrust, il trasferimento di partecipazioni, e i ricorsi contro appalti pubblici di importanza comunitaria.

A occupare gli scorsi mesi di rodaggio, è stata soprattutto la questione degli organici, che ha coinvolto nelle operazioni il Csm, in prima linea per garantire un turnover di magistrati senza sforare le disposizioni di legge. Negli intenti del governo, infatti, la riforma doveva avere impatto zero sui costi e quindi non dare alcuno spazio a nuove assunzioni.

In principio, il Csm aveva stabilito in sei unità le toghe che avrebbero dovuto gestire le nuove creature in termini di controversie societarie. Fino allo scorso luglio, però, la procedura di smisto è rimasta aperta, concludendosi con lo spostamento di 26 magistrati nell’ambito delle procedure di mobilità interna. Le procedure di interpello avranno termine il 3 ottobre prossimo.

Tra il milione di soggetti toccati dal nuovo ente giudiziario, figurano tanto le Spa quanto le Srl: entrambe, dunque, avranno un nuovo interlocutore nelle vertenze inerenti brevetti, diritti d’autore, marchi e diritto più genericamente societario. Le imprese potranno così fare affidamento su giudici concentrati esclusivamente in controversie di tipo industriale o intellettuale, garantendo, insomma, un elevato tasso di specializzazione.

L’incognita più forte resta quella del sovraccarico di cause che i Tribunali delle imprese potranno trovarsi ad affrontare a partire da oggi con il loro primo insediamento. Si spera, per non ingolfare le aule sin dai primi giorni, che il raddoppio dell’importo del contributo unificato possa fungere, in molti casi, da deterrente.

Comunque, il ministro Severino non ha escluso di intervenire anche in futuro sulla distribuzione degli organici, qualora le riserve di magistrati stabilite presso i Tribunali delle imprese si rivelino insufficienti a gestire in tempi ragionevoli tutte le cause avviate. Sono i responsabili degli uffici a venire chiamati ad affinare, da subito, i meccanismi delle nuove corti con i molti procedimenti ancora da sfoltire.


Pubblicato da il 20 settembre 2012 alle 15:09 in Economia
Tags: , , , , , , , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Welfare 23 luglio 2014, 10:29

Riforma pensioni? No, è in arrivo il prelievo 2014 di Renzi e Padoan

Bonus 80 euro permanente: ipotesi prelievo sugli assegni Inps

Flash 23 luglio 2014, 08:54

Costa Concordia, in diretta video la partenza verso il porto di Genova

Ecco live in diretta streaming tv,la partenza dall’Isola del Giglio della nave Costa Concordia, diretta al porto di Genova a due anni e mezzo dall’incidente

Amministrativo 22 luglio 2014, 16:32

Commissioni Affari Costituzionali: a breve notizie sulla sorte dei TAR

A breve conosceremo il destino degli otto TAR menzionati nel DL n.90

Civile 22 luglio 2014, 14:27

Condomini molesti, lo sfratto ora è più difficile per chi disturba

L’ultima pronuncia della Cassazione: niente sanzioni senza norma

Salute 22 luglio 2014, 12:07

Così sarà la nuova sigaretta elettronica. Cadono tutti i divieti

Sì nei luoghi pubblici e anche alla pubblicità: all’interno una vera sigaretta


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su