Speciale riforma PA

Scuola 17 settembre 2012, 10:34

Concorso scuola 2012: la bozza ministeriale sul test preselettivo

Come cambia il test per il concorso sulla scuola


Il bando ufficiale di concorso uscirà solo il 24 settembre, la certezza da cui partire è questa, per tutto il resto ci sono rumors di corridoio, ma sempre più credibili, che provengono dalle indiscrezioni filtrate dall’incontro fra sindacati ed entourage del ministro dell’istruzione Profumo. E’ ormai fatto certo che in quell’incontro siano circolate le prime bozze che identificavano la struttura della prova preselettiva del concorso, ecco perché siamo in grado di dire con buonissima approssimazione come è cambiata la prova che deciderà quali saranno gli 11.892 futuri insegnanti italiani ad avere un posto tutto nuovo e loro nelle scuole di ogni ordine e grado.

Le informazioni che rendiamo note provengono dalla bozza che il 12 settembre il Ministero dell’Istruzione ha inviato al CNPI nella quale, oltre alla struttura che avrà il futuro test, sono contenute anche le indicazioni per lavalutazione dei titoli. Questa bozza, l’ultima in ordine di tempo, modifica quella resa pubblica precedentemente e, sostanzialmente, sarà quello che i candidati del concorso si troveranno di fronte nella prima prova, salvo altre modifiche che però sembrano difficili vista la ristrettezza dei tempi e la necessità di mettere in moto la macchina concorsuale da parte del ministero.

Ciò che non è cambiato è il numero dei quesiti da soddisfare, la cifra tonda di 50 è rimasta immutata, non è rimasta tale invece la somma di quesiti giusti da soddisfare, la richiesta minima è infatti salita da 35 a 40 risposte corrette. E’ stata decisa, inoltre, una nuova ripartizione delle domande, la scansione della bozza precedente, quella del 7 settembre prevedeva che i quesiti fossero divisi in questo modo: 15 domande per le capacità logiche, 15 domande di comprensione del testo, 10 domande sia per le competenze informatiche che per le competenze linguistiche attinenti ad una lingua straniera (comunitaria).

Nell’ultima bozza qualcosa è cambiato, soprattutto a favore di logica e comprensione che guadagnano altro terreno rispetto alle competenze informatiche e alla conoscenza di una lingua straniera che vedono ancor più ridimensionato il numero di quesiti ad esse rivolto, che già le vedeva in chiara minoranza. I nuovi quesiti, quindi, saranno ripartiti così 18 domande sia per logica che comprensione e 7 per informatica e lingua straniera, una chiara presa di posizione ministeriale che ribadisce l’idea secondo cui il know – how di conoscenze di un insegnante non deve essere puramente nozionistico, e questo è un bene, ma che deve essere fondato sul ragionamento e sulla intuizione, per quanto le domande di logica forse non siano il mezzo migliore per valutare capacità di ragionamento in ambito didattico.

Nella bozza, come detto sopra, sono contenute anche le indicazioni in merito ai titoli e ciò che emerge chiaramente è che i master per essere considerati valutabili devono avere una durata minima di un anno e che titoli aggiuntivi, come dottorati e scuole di specializzazione possono fare la differenza in sede di valutazione dei titoli.


Pubblicato da il 17 settembre 2012 alle 10:09 in Scuola
Tags: , , , , , , ,


2 Commenti per Concorso scuola 2012: la bozza ministeriale sul test preselettivo

  1. Pingback: Concorso scuola 2012: arriva il test preselettivo on line

  2. Pingback: Concorso scuola 2012: pubblicato il decreto sui posti disponibli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Alessandro Camillini

filologo, storico

Rss Feed Facebook LinkedIn Twitter


concorsi a cattedre 2012

Articoli dello stesso autore

Scuola 7 febbraio 2014, 07:36

Concorso scuola 2014; ecco perché si può fare

Concorso scuola 2014; la speranza dei docenti precari dopo il comunicato del Miur

Auto e Fisco 7 ottobre 2013, 17:30

Leasing,flotte,fisco e mercato auto:Intervista al direttore vendite di Nissan

Intervista ad Alberto Sabatino, Direttore Corporate Sales di Nissan

Navigazione 16 settembre 2013, 09:35

Costa Concordia:la diretta streaming del recupero

Costa Concordia: la diretta streaming del salvataggio

Scuola 10 settembre 2013, 10:09

Decreto Scuola: Miracolo Carrozza. 85 mila assunti in 3 anni

85 mila assunzioni nella scuola nei prossimi 3 anni

Scuola 6 settembre 2013, 15:43

Scuola; previste assunzioni in ruolo ma mancano le coperture

Novità positive per il mondo della scuola, ma mancano i fondi


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su