Speciale riforma PA

Flash 30 dicembre 2011, 09:57

In Gazzetta Ufficiale il Decreto Milleproroghe 2012

Pubblicato nella G.U. del 29/12/2011, n.302


Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.302 il Decreto Legge 29 dicembre 2011, n.216, “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative“
Il provvedimento era stato approvato dal Consiglio dei Ministri del 23 dicembre.

Qui il testo del decreto


Pubblicato da il 30 dicembre 2011 alle 09:12 in Flash
Tags: ,


4 Commenti per In Gazzetta Ufficiale il Decreto Milleproroghe 2012

  1. Franco

    Paradosso di Achille e la tartaruga

    Zenone di Elea
    Tutti avranno certamente sentito parlare del paradosso di “Achille e la tartaruga”, proposto attorno al 500 avanti Cristo dal filosofo greco Zenone di Elea. Il velocissimo Achille ed una tartaruga si sfidano ad una gara di corsa. Per rendere la contesa meno impari, Achille dà dieci metri di vantaggio alla tartaruga. Mentre Achille corre quei dieci metri, la tartaruga percorre un metro; Achille percorre quel metro, la tartaruga percorre un decimetro; Achille percorre quel decimetro, la tartaruga percorre un centimetro; Achille percorre quel centimetro, la tartaruga percorre un millimetro, e così via all’infinito. Zenone (che voleva dimostrare che i sensi sono ingannevoli e che il movimento è impossibile) conclude che Achille non potrà mai raggiungere la tartaruga.

    Nb. Questo è l’aspetto piu’ significativo per noi in procinto della futura prossima e neanche piu’ pensione, bensi’ un misero “salario di sussistenza” perchè tenendo conto della rivalutazione dell’indice di vetustà, nonchè dei vari mistificati coefficenti e bazzelli ecc. si arriverà forse e sempre che la salute ce lo permetta ad un miliaio di euro mensili…quando si percipiranno….Ne approfitto di augurare ai saputi, ogni bene terreno sperando nella Giustizia Divina.

  2. Dov’è il sindacato telefonici per avere notizie serie sulle modalita’della salvaguardia di chi ce me slitta di 1 anno la pensione?????

  3. Tindaro

    La prossima settimana ci sarà l’incontro con il governo; i sindacati hanno l’opportunità di manifestare il loro convincente dissenso per la brutale manovra previdenziale della cosidetta prima fase. I sindacati hanno il sacrosanto dovere di lottare su più fronti: sul decreto ” poche proroghe”, per contrattare la pensione dei lavoratori precoci , più quelli vicini al meritato traguardo, nonchè i penalizzati del ’52. Inoltre, devono salvaguardare i giovani e tutti i lavoratori, nessuno escluso, dal pericolo dei facili licenziamenti. Non commettano l’errore di liquidare la fase uno, che per noi rimane sempre aperta, fino a quando non verranno effettuati i tagli nella giusta direzione. Basta leggere i blog dei cittadini e i commenti sui treni, al bar, nei circoli, etc per capire che si sta innescando un malcontento generale e solidale che potrebbe portare l’Italia ancora più indietro.
    Tutto il fronte sindacale si dimostri compatto, uniti in una trattativa e non in una consultazione come quella precedente. I cittadini stanno attraversando un momento di angoscia e, in alcuni casi, di vera disperazione, a causa degli indiscriminati tagli e tasse che hanno peggiorato, soprattutto, la situazione economica dei ceti medi e medio-bassi. Non si illudano i politici e quanti hanno votato, prima di Natale 2011, la manovra capestro , di aver fatto un lavoro a regola d’arte. Di regola c’è stato solo un massacro che ha incrementato la paura e penalizzato il commercio, i piccoli imprenditori, il mercato. Sì, proprio quel mercato che presuntuosi operatori credono di dominare . Adesso che il grosso del malloppo è stato “trovato” dalle tasche altrui, la casta, i ricchi e la finanza gioiscono; il pericolo è passato. Salvati i loro interessi. Non sarei così ottimista, perchè un popolo maltrattato e privato dei mezzi, non vive, si sente emarginato, ma non si rassegna. Si respira aria gelida, le ferite sono aperte, la fame è alle porte. A voi trarne le conseguenze.

  4. stefano

    Salve

    sono volevo chiedervi: che fine ha fatto la carta d’identità elettronica ?

    Grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Giustizia 24 novembre 2014, 14:28

Concorso magistratura: il testo completo del bando per 340 posti

Requisiti, termini e istruzioni per presentare la domanda

Lavoro 24 novembre 2014, 11:18

Jobs Act, ci siamo: il testo arrivato in aula alla Camera

Approvazione del Jobs Act a un passo. Niente voto di fiducia

Amministrativo 24 novembre 2014, 08:03

Anticorruzione: l’occasione della formazione a distanza

Intervista ai due autori Franzina Bilardo e Moreno Prosperi sul nuovo FAD

Politica 23 novembre 2014, 21:12

Elezioni regionali Emilia e Calabria: ultimi sondaggi. Stravince Renzi

Ampio margine a Oliverio e Bonaccini, i candidati del centrosinistra

Politica 22 novembre 2014, 08:17

Elezioni regionali Emilia Romagna e Calabria: come si vota e gli sconti

Prezzi speciali su treni e autostrade per i fuori sede. Le istruzioni


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su